23 Settembre 2020
News

Tanti motivi sportivi al XXIII Rallye Elba-Trofeo Locman Italy

20-09-2011 13:10 - Archivio
COMUNICATO STAMPA NUMERO 05 - Livorno, 20 settembre 2011


Tanti motivi sportivi al XXIII Rallye Elba-Trofeo Locman Italy

Con le sue ben 149 adesioni in totale, 114 per il Rally e 35 per il "Graffiti" di regolarità, la gara si avvia ad accendere i motori e proporre grandi sfide in tre giorni di gara. Le vicende del Campionato Europeo si intrecciano con quelle del tricolore per offrire momenti di pura adrenalina ed anche tanta passione e cultura automobilistica.

Sale la temperatura, per il XXIII Rallye Elba Storico-Trofeo Locman Italy. Fortunatamente non quella meteo, il caldo pare abbia allentato la presa, ma quella che si percepisce in queste ultime ore di attesa prima di sentire accendere i motori e dare il via alle sfide. Il settimo appuntamento del Campionato Europeo Rally Storici, settimo anche del Campionato Italiano della specialità, con l´organizzazione di ACI Livorno Sport su mandato dell´Automobile Club Livorno, proprietario del marchio Rallye Elba, in programma per il 22-24 settembre prossimi aspetta oramai i suoi protagonisti e con loro le sfide sul campo.
Dopo il record di adesioni, ben 149, suddivisi in 114 per il Rally e 35 per il "Graffiti", adesso fa sfogliare proprio l´elenco degli iscritti e fa esprimere i primi pronostici, le prime supposizioni su chi potrà siglare il primato del 2011.

I MOTIVI SPORTIVI
Le iscrizioni parlano chiaro, al via dell´edizione duemilaundici del Rallye Elba Storico-Trofeo Locman Italy ci sarà il meglio dei rallies storici sia italiani che continentali. La magia del luogo, le classifiche ancora "corte", la passione e chissà cosa altro promettono tre giorni di gara di alto livello. Un pronostico non si fa facilmente con questo plateau di iscritti, le vicende italiane che si intrecciano con quelle continentali non permettono anche ai più esperti di emettere giudizi o verdetti, potrebbero risultare troppo affrettati.
Nel mirino di tutti, per il primato, ci sarà certamente il valtellinese Lucio Da Zanche con la sua Porsche 911 RSr. Dopo il concreto alloro incamerato ad Udine a inizio settembre, forte anche della sua leadership provvisoria nella classifica assoluta tricolore, in una gara tecnica come quella elbana cercherà certamente un altro affondo sugli avversari ed un ulteriore balzo avanti in classifica.
Non avrà vita facile, il pilota di Sondrio, nei varii raggruppamenti vi sono "nomi" che aspirano in alto. A partire ad esempio dal sammarinese Marco Bianchini per passare dal bresciano "Pedro", arrivando al norvegese Walter Jensen, tutti e tre al via con una Lancia Rally 037, per regolamento FIA fuori da ogni classifica, ma certamente in grado di ruggire con la indimenticabile due litri volumetrica torinese dal passato inimitabile.

Poi vi è il cuneese Enrico Brazzoli: con la sua Porsche 911 comanda la Categoria 3 del Campionato Europeo sull´alessandrino Pierangelo Rossi, con una vettura analoga, per cui si prevedono duelli serrati altamente spettacolari, per arrivare primi a Capoliveri sabato pomeriggio al comando del terzo raggruppamento. Alla vittoria assoluta ed anche di terzo raggruppamento ci pensa anche il comasco Luca Ambrosoli (Porsche 911), che spesso fa la parte del leone, come scuramente vorranno fare Marco Raoul Domenicali, Alberto Salvini, Roberto Bigoni, il sammarinese Graziano Muccioli, l´umbro Piero Carissimi (vincitore a Reggello ad inizio mese): hanno tutti una Porsche 911, vettura certamente in grado di elevarli tutti nei quartieri alti della classifica.
Nicholas Montini e la sua meno potente ma agile Opel Kadett GT/E hanno in obiettivo il proseguire il positivo trend che sino ad ora li ha portati ad un posto al sole nell´assoluta tricolore, così come Roberto Montini (Porsche 911) ed attenzione anche alle vicende che riguarderanno le due Opel Ascona 400 del livornese Galleni e di Bruno Migliara, con i siciliani Plano, Alfonzo e Bosurgi, indicati come variabili di alto livello insieme al toscano Bussotti (tutti con una Porsche 911).

Nel secondo raggruppamento si avranno duelli tra Da Zanche stesso, Carissimi, Salvini, Muccioli, si aspettano scintille dal ceco Jaroslav Janota (Opel Kadett GT/E), leader della classifica europea (definita Categoria 2) , il quale dovrà guardarsi dagli attacchi di Antonio Parisi (Porsche 911) e da seguire sarà la gara di Luisa Zumelli, anche lei con una Porsche 911. Alessandro Russo (Porsche) all´Elba cercherà di ispirarsi per progredire in classifica tricolore, così come vorranno fare i varii Maurizio Pagella (Porsche), Rino Righi (Ford Escort) e Silvano Pasetto, messo bene in classifica di raggruppamento sia italiana che continentale.

Il primo raggruppamento, mancando l´estone Hermanson ed il tedesco Pfeiffer, vede il "nostro" Luigi Capsoni (Renault Alpine A110) favorito per agguantare e magari sorpassare quest´ultimo nella classifica continentale (la Categoria 1) e piazzarsi al secondo posto provvisorio, ma allo stesso tempo dovrà guardarsi dagli attacchi che arriveranno da dietro, quelli del finlandese Tuomo Liukkonen (Ford Escort). Capsoni è poi leader provvisorio della classifica tricolore di categoria, per cui dovrà avere la mente lucida per tenere a freno l´esuberanza di Adriano Salvi (Porsche 911), che lo segue in classifica e di Mario Morando come anche di Luigi Zampaglione e Mario De Luca (tutti su Porsche 911).

Diciotto in tutto gli equipaggi stranieri, con arrivi da Austria, Finlandia, Germania, Grecia, Norvegia, Regno Unito, Repubblica Ceca, Svizzera e considerando anche San Marino, a conferma della conclamata internazionalità del XXIII Rallye Elba-Trofeo Locman Italy.
Infine, a rendere ancora più avvincente la sfida in strada, ci saranno ben tre trofei, che nel settore delle auto storiche da rally sono sempre più seguiti: il Trofeo A112 Abarth, il Challenge Lancia HF 2011 e l´Opel Historic Challenge 2011.

IL PERCORSO GUARDA ALLA TRADIZIONE
Competizione, duelli emozionanti con le vetture che hanno fatto la storia delle corse su strada ed anche cultura, saranno ancora i capisaldi della gara. Per questo rally, cui il solo nome é una garanzia di successo, ACI Livorno Sport ha previsto nuovamente tre giorni di sfide, con un totale di 14 Prove Speciali. Sono percorsi "storici", che hanno visto in più di un´occasione gesta sportive di forte impatto.
Si partirà nella serata di giovedì 22 settembre: dalle ore 20,00 in Piazza Matteotti a Capoliveri i concorrenti andranno a misurarsi immediatamente con due prove speciali, tra le quali vi sarà la corta "Capoliveri", arrivata a grande richiesta nel 2010 grazie al forte interesse mostrato dal Comune, che chiese di entrare a far parte "della gara", certamente preludio a questa edizione, in cui il paese ha l´onere e l´onore di ospitarne il quartier generale. La prova è corta e molto tecnica ed in parte ricalca il percorso della celebre vecchia prova "dell´innamorata". Poi, i concorrenti entreranno nel riordinamento notturno a partire dalle ore 22,20.
La seconda giornata di gara, venerdì 23 settembre, che ripartirà alle ore 08,00, prevede altre sei prove speciali, con finale di giornata alle 17,03, sempre a Capoliveri. L´indomani, sabato 24 settembre il gran finale, con ulteriori sei tratti cronometrati: le sfide avvieranno alle 07,45 e la bandiera a scacchi, a Capoliveri, sventolerà a partire dalle ore 16,35.
In totale il rally misura 523,550 chilometri, dei quali 147,580 cronometrati, vale a dire il 28,19% dell´intera distanza.

LE VETTURE AMMESSE: AL VIA ANCHE I GRUPPI A - B
Le vetture ammesse sono definite in tre categorie, quelle definite dal Codice Sportivo Internazionale:
- Categoria 1: Vetture conformi alle norme del Codice della Strada costruite tra l´1/1/1931 ed il 31/12/1957 e vetture Turismo e GranTurismo dei modelli omologati tra l´1/1/1958 ed il 31/12/1969,
- Categoria 2: Vetture Turismo (T), Turismo da Competizione (CT), Gran Turismo (GT) e Gran Turismo da Competizione (GTS) dei Gruppi 1, 2, 3 e 4, modelli omologati tra l´1/1/1970 ed il 31/12/1975,
- Categoria 3: Vetture Turismo (T), Turismo da Competizione (CT), Gran Turismo (GT) e Gran Turismo da Competizione (GTS) dei Gruppi 1, 2, 3 e 4, modelli omologati tra l´1/1/1976 ed il 31/12/1981.

Tuttavia, le vetture appartenenti al Periodo J1 ( quello che va dal 01/01/1982 al 31/12/1985), possono essere ammesse, senza
acquisire punti validi per il campionato Europeo, secondo quanto sotto espresso
- Gruppi B - oltre 1600cc e/o con induzione forzata.
- Gruppi B - fino a 1600cc. (incluso)
- Gruppi A.

ELBA GRAFFITI: SI GUARDA AL FUTURO CON UN PREMIO . . . MANUALE
Appuntamento irrinunciabile sulle strade dell´isola, l´Elba "Graffiti", vale a dire la gara di regolarità, sarà quest´anno osservata speciale. Sarà infatti una sorta di esperimento per valutare la non certo remota possibilità di entrare a far parte, nel 2012, del Campionato Europeo di "regolarità media", la nuova frontiera della specialità, nella quale, a fare classifica sono controlli di passaggio, controlli a timbro e prove definite "di precisione" su strade aperte alla normale circolazione, sulle quali si dovrà mantenere una media, non sempre uguale, stabilita di volta in volta dall´organizzazione della gara stessa.
Anche in questo caso, l´organizzazione dà segno di forte considerazione ai "regolaristi", istruendo per la prima volta un premio speciale al 1° equipaggio della classifica assoluta che in gara userà esclusivamente il cronometro manuale. Sarà un ritornare ai vecchi tempi, quando appunto la tecnologia ancora non si era impadronita come oggi della specialità.

TORNA IL "MUST": LE FERRARI
Non mancherà davvero nulla, all´edizione 2011, del Rallye Elba Storico-Trofeo Locman Italy: dalle novità logistiche ad un percorso da sogno, alla regolarità, sino alla prestigiose presenza del marchio Ferrari. Sarà la 3^ edizione di "Le Ferrari all´Isola d´Elba", l´iniziativa concertata insieme al Ferrari Club Italia che all´Elba farà disputare una delle prove di regolarità del proprio Campionato: le fantastiche vetture "del Cavallino", partendo anche loro da Capoliveri, saranno nuovamente presenti a "colorare" - ovviamente di rosso - l´isola d´Elba, per la gioia degli occhi e delle orecchie di molti appassionati.

UN RICORDO UNICO DEL RALLY: L´OROLOGIO LOCMAN
Una consuetudine. Per gli sportivi e per i collezionisti di orologi. E´ questa la prima parola che viene alla mente parlando dell´iniziativa del partner d´eccezione della gara, LOCMAN ITALY, che anche per l´edizione duemilaundici del "suo" rally ha previsto la realizzazione di un orologio griffato "Rallye Elba", un "pezzo" unico che sarà possibile acquistare, previa prenotazione, per avere sempre il rally, la passione, al polso.
Il fermento per la agra è confermato anche dal forte interesse mostrato da appassionati, appunto ed anche collezionisti all´orologio, per il quale sono rimasti disponibili pochi esemplari, che è possibile far proprio prendendo contatto con ACI Livorno Sport ai riferimenti telefoni riportati in calce al presente comunicato.

LA DIRETTA INTERNET PER LA GARA CON RALLYREVIVAL.IT
Come accadde nel 2009 e 2010, nche per l´edizione di quet´anno il Ralle Elba Storico-Trofeo Locman Italy avrà la propria diretta internet, a cura del sito internet specializzato www.rallyrevival.it. Durante i giorni di gara sarà possibile vivere la gara "live" con notizie, interviste, curiosità e cronaca, insieme ai molti scatti che verranno còlti lungo le prove speciali.

I PARTNER: INSIEME ALLA GARA CON PASSIONE
Locman Italy, Moby Spa, Eni, Ip, Provincia di Livorno, Comune di Capoliveri, Acqua dell´Elba, essenze esclusive di una terra unica, Hotel Elba International, per l´edizione 2011 della gara saranno al fianco dell´organizzazione confermando la loro forte passione per lo sport dell´automobile ed in modo particolare per il Rallye all´Isola d´Elba.

www.rallyelbastorico.it

Aci Livorno Sport ASD
Via Verdi 32 57126 Livorno
tel. 0039 (0) 586 898435
fax 0039 (0)586 205937
acilivornosport@acilivorno.it

UFFICIO STAMPA
MGTCOMUNICAZIONE - studio Alessandro Bugelli
bugelli@email.it
ACCREDITI ON LINE: www.mgtcomunicazione.com/accredito.asp

Fonte: Ufficio stampa

Realizzazione siti web www.sitoper.it